Family Music - progetto UE 2011 - 2013


Family Music - un progetto di cooperazione europea delle Vie di Mozart

UE sostiene il progetto "Family Music " nel ambito del Programma Culturale 2007 - 2013

"Family Music" - un programma per promuovere l’educazione alla musica classica lungo le Vie Europee di Mozart è il titolo del progetto di collaborazione coordinato dall'Associazione European Mozart Ways (EMW) che verrà realizzato nel corso dei prossimi due anni dal "Deutsche Mozart Gesellschaft(DMG) / Società Mozartiana Tedesca "  e dal Conservatorio di Musica “Giuseppe Nicolini” (GNC, Conservatorio di Piacenza).

Il progetto ha preso avvio nel giugno 2011 e proseguirà fino a maggio 2013. Il costo complessivo è stimato intorno ai € 400.000. Il sostegno della UE lo co-finanzia al 50%.

"Family Music" - Un progetto europeo

Gli organizzatori del progetto sono la "DMG" l'organizzazione mantello di tredici società regionali di Mozart in Germania con sede a Augusta e Conservatorio di Musica "GiuseppeNicolini, un Conservatorio Statale di Musica di Piacenza(e membro associato della Associazione), la cui missione è di insegnare e promuovere la musica a livello professionale.

Fra i vari scopi il progetto biennale riporta in auge la tradizione, oggi non così viva come in passato, di coltivare attivamente la musica classica, suonando in contesti privati e famigliari. La pratica della musica strumentale da camera in ambienti più intimi è anche preziosa come attività di svago per favorire il dialogo fra le generazioni e creare legami di gruppo, stimolando così i giovani a familiarizzare con questo tesoro ritrovato della cultura occidentale.  

Il progetto migliora la formazione di musica classica anche con la presentazione di esempi di buone pratiche provenienti da diversi paesi, riguardo alle prestazioni e didattica a livello privato.

Si coinvolgono direttamente le reti di grandi dimensioni con città associate e le istituzioni culturali ed educative provenienti da varie parti d'Europa.

Questo progetto è stato finanziato con il sostegno della Commissione Europea. La responsabilità dei contenuti di questa pubblicazione (comunicazione) sono s oltanto  dell'autore . La Commissione non risponde di eventuali ulteriori utilizzi delle informazioni contenute.