Anni giovanili 1771 - 1779


Anni giovanilli 1771-1779


1772

Mozart nominato "maestro di cappella" alla corte di Salisburgo. La prima rappresentazione del dramma per musica Lucio Silla al Regio Ducal Teatro di Milano, occasione di un terzo viaggio in Italia, da cui padre e figlio ritornano a Salisburgo in ritardo, con la scusa di una malattia di Leopold.

1773

La famiglia Mozart si trasferisce nella cosiddetta "Tanzmeisterhaus" (casa del maestro di danza), oggi Makartplatz 8-9. Anche un terzo viaggio a Vienna (14 luglio - 26 settembre 1773) e a Monaco (6 dicembre 1774 -7 marzo 1775) non frutta il tanto agognato impiego fuori da Salisburgo.

1777

Nel mese di agosto 1777 Mozart chiede di essere dimesso dall'incarico "per cercare fortuna altrove". Una nuova richiesta di permesso a scopo di viaggio, presentata dal padre, rifiutata dal principe vescovo alla fine di settembre 1777. Mozart parte per Mannheim e Parigi insieme alla madre. Anche in questo viaggio non si avverano le speranze del giovane musicista.

Il 23 settembre 1777, dopo il rifiuto del principe vescovo alla richiesta di permesso del padre, Mozart lascia Salisburgo alle 6 di mattina in compagnia della madre Anna Maria, diretto a Mannheim e Parigi.

1778

Il 3 luglio 1778 il destino colpisce duramente i Mozart: la madre muore a Parigi. A met gennaio 1779 Mozart ritorna solo a Salisburgo dopo un viaggio triste e deludente. In questo periodo compone poche grandi opere: la Sinfonia in re maggiore KV 297 (300a) e la Sinfonia concertante per fiati KV 297B (Anh. 9), oggi perduta.

1779

Il 17 gennaio 1779 Mozart rientra in servizio alla corte del principe vescovo come organista.